portfolio website templates
IL SOGNO DI ORFEO
Ideazione e regia di Elsa Agalbato e Fabio Sargentini
con Alberto Di Stasio, Alessandra Gigli
Alberto Rossatti; Elsa Agalbato

… abbiamo adottato una scomposizione del testo tra dialoghi dal vivo e voce registrata. In questo modo la narrazione teatrale si avvicina alla pagina scritta, che vede, per l’appunto, i dialoghi alternati a riflessioni del narratore… …e un ruolo antinaturalistico nello spettacolo è giocato non soltanto dalla voce narrante registrata, ma anche dalle luci che, usate con stacchi ritmici fra luce e buio, danno un carattere di apparizione alle immagini. Infine abbiamo voluto collegare il mito di Orfeo e Euridice ad un problema della coppia d’oggi: quello della rivalità creativa tra uomo e donna. Lui è poeta e lei attrice. Questo ci ha consentito di toccare il tasto, anche se appena sfiorato, del teatro nel teatro. Sui protagonisti pende la spada di Damocle della separazione sentimentale che, quando avviene, è intesa da Orfeo come lutto. Da qui il suo sogno, il viaggio onirico in un Ade tutto al femminile, che permetterà ad Orfeo, mitigando le sue paure, di accettare che Euridice, donna, sia un’artista.


Il sogno di Orfeo è andato in scena alla Sala 1 di Roma

Elsa Agalbato Fabio Sargentini

video
© Copyright 2019 David Barittoni - All Rights Reserved