AMLIETO
Ideazione e regia di Elsa Agalbato e Fabio Sargentini con Silvia Siravo E Fabrizio Vona

È nella vocazione della galleria l’Attico promuovere manifestazioni artistiche fondate sullo spazio-tempo…Ora è il turno dell’Eneide di Virgilio. La sua lettura in versione integrale si avvarrà della traduzione di Cesare Vivaldi, poeta e critico d’arte alla stregua di Emilio Villa, la cui traduzione abbiamo già adottato per l’Odissea... Mi sono fatto l’idea che questo duplice interesse, tra letteratura e arte, condiviso da entrambi, li porti a tradurre i classici in modo differente dagli altri traduttori. Il loro stile è asciutto, privo di aulicità, perfetto per essere recitato. Non potevo concepire la scena senza un fondale e l’ho commissionato al pittore Stefano Di Stasio. Siamo o non siamo in una galleria d’arte? Così, nel teatrino che è ormai parte integrante dello spazio espositivo, si staglierà alle spalle degli attori un grande quadro dove è raffigurato un Enea gigantesco che sovrasta la città eterna con le sue cupole… Non è scenografia, ma un’opera vera e propria. Il ritmo della lettura sarà serrato, incalzante. Dodici libri da leggere, in dodici ore divise in due giorni, da otto attori, quattro uomini e quattro donne. Elsa Agalbato ha scelto interpreti e voci provenienti dal teatro, tutti protesi a un unico scopo: avanzare nel racconto di Enea, dalla fuga da Troia fino all’arrivo nel Lazio, dando inizio alla stirpe dei Romani, degli Italici, che per secoli darà luce al mondo intero…

Elsa Agalbato Fabio Sargentini

© Copyright 2019 David Barittoni - All Rights Reserved